10.03.2018 COLLECCHIO (PR)

25° GP PINELLI – UISP
1^ TAPPA GP PRIMAVERA CICLISTICA PARMENSE
LARGO AI GIOVANI …..
GIAROLI E PE’ SONO ENTRAMBI TERZI NELLE RISPETTIVE G4 E G5.

CONAD-300x74

Dopo la breve fase di riscaldamento gardesano di Lazise e Bardolino i nostri riattaccano il numero con la prima del GP di Primavera, l’ennesimo rinvio della GF Laigueglia, il punto interrogativo sull’effettivo svolgimento della Cronosquadre della Versilia e soprattutto il rinvio della gara amatoriale di Valera Fratta fanno sì che nonostante la giornata freddina prevalga l’agone corsaiolo e si presentino qui allo storico Pinelli in massa.

Gli squadroni di amatori non aspettavano altro che scaricare a terra i watt accumulati in allenamento e così Collecchio diventa il fulcro per gli innumerevoli agonisti in astinenza di Emilia, Romagna, Veneto e Lombardia.

Questo vero e proprio inizio di stagione vede una piccola rivoluzione delle partenze rispetto allo storico GP di Primavera, infatti Uisp Parma accorpa le partenze dei giovani G1 e G2 nella fascia oraria 13.30 (G1 e G2 I^ serie) e 13.37 (G1 e G2 II^serie) mentre ai gruppi G3, G4, G5 e Donne viene riservata la seconda fascia i G3 alle 14.55 ( G3 I^ e II^ serie) e alle 15.05 G4, G5 e Donne.

Il percorso è quello classico che porta da Collecchio in lieve “mungitura” fino a SalaBaganza, breve tratto in piano poi di nuovo una “mungitura” piu’ importante dal centro fino al “GPM di Castellaro”, discesa e ritorno a Sala e di nuovo Collecchio il tutto per 12,5 km da ripetere quattro volte.
Nei G1 I^ serie schieriamo il tris Alessandri, Fiorentino e Martinelli mentre nei G2 I^ serie Magnani è battitore libero , nei II^ serie Reggiani nei G1 e Iafulli nei G2.

Nella gara dei I^ serie la media altissima (quasi i 44 Km/h) mette in croce tutti i tentativi di fuga ed impone la rete a coloro che non reggendo le ripetute accelerazioni rimarranno inesorabilmente staccati, il nostro Fiore ne è vittima illustre. Vince di potenza la gara con una volata stratosferica rifilando ben due biciclette al secondo l’FBR-ElpoBike Pinotti (G1), buonissimo il 6° posto del nostro uomo piu’ in palla al momento Max Martinelli, sempre nei G1 Davis coglie la 16^ piazza; nei G2 si impone Ruggi/SportbikeDelSante con il “Magno” 26°.

Nei II^ serie vincono Audano/FBR-Elpo i G1 e Rosi/3Racer i G2, il “Regio” è 14° nei G1 e peccato per “Iaffo” che con il 9° nei G2 per una posizione non centra la zona punti ma disputa un’ottima prova.
Nella seconda partenza abbiamo il forte Fornaciari punta di diamante nei G3 I^ serie mentre nei G3 II^ serie il fido Zecchini è affiancato da Ferrigno che saltata la GF Laigueglia viene qui ad affilare la gamba, nei G4 Giaroli e il Camp. Mondiale Ansaloni promettono battaglia, nei G5 la garanzia Pè trova Bertolini a dar man forte mentre nella cat. Donne … udite udite … il neo-aquisto Vincenza Fumarola si presenta con l’intento di fare qualche fuori-giri in attesa delle prossime grafondo suo principale cimento.

La gara dei G3 vede subito prender corpo un’azione di una ventina che al dolce ritmo dei quasi 42 all’ora lascia la compagnia e si disputerà la vittoria, vittoria che arride all’ex-prof piacentino Bruschi/TeamPeriniBike che non contento della compagnia arriva solitario con qualche centinaio di metri sui venti vincendo la I^ serie e l’assoluta con il nostro “Fusto” in 11^, nei II^ serie è Tebaldi/NMB a regolare la concorrenza, il nostro “Zecco” imita Iafulli e chiude 9° mentre Daniele non avvezzo a questo tipo di gare cade nella “rete” e non finisce la gara; la gara G4-G5-Donne vede la coppia Giaroli-Ansaloni molto combattivi e sempre pronti a stimolare il gruppo con ripetuti attacchi, attacchi che prendono corpo all’inizio del terzo giro con quattro G4 Salghetti/Travagliato, Bozzetti e Maffezzoli/Stocchetti e Giaroli che se ne vanno raggiunti poi dalla coppia di G5 Pancheri/Travagliato e Gallarani/GL FaenzaTeam sul “GPM del Castellaro”. I sei vanno di buon accordo e al passaggio per l’ultimo giro hanno già piu’ di un minuto sul gruppo, gruppo inseguitore che si divide ulteriormente in due con l’ultimo drappello che viene addirittura fermato a Sala Baganza per problemi di traffico.

Giaroli chiude 3° nella volata a sei vinta da Salghetti nei G4 mentre i G5 sono dell’ “embatido” Pancheri, nella volata gruppo inseguitore Ansaloni coglie la 6^ piazza finale nei G4 e Pè la 3^ nei G5, mentre Domenico ancora indietro di condizione è andato in onda il lunedì su “chi l’ha visto”.

Per quanto riguarda le Donne è la portacolori del team HorsCategorie Cristina Coletti a spuntarla sulle altre, la nostra “quota rosa” Vincenza si è dimostrata come sempre tosta ed agguerrita fino a quando i fuorisoglia hanno avuto il sopravvento su di lei, ottima comunque la sua prova anche se si è staccata ma come sempre volitiva ha concluso la prova, da applausi … boia chi molla.

Facebook

Nessun commento

Scrivi un commento

© 2013 A.S.D. Cooperatori . P.Iva 01672740352. by Arscolor Interactive