I Cooperatori alla Maratona delle Dolomiti – 4 Luglio 2010

La spedizione dei cooperatori verso la conquista  delle vette  comincia  Venerdì 02 Luglio  da La Villa

con la ricognizione del percorso medio  dove  viene verificata  la buona qualità della birra nei rifugi del Sella ronda , poi all’arrivo di Corvara  viene sperimentato il panino “ Forza e Ossigeno “ che   provoca alcune controindicazioni su 3 atleti del gruppo  costretti ad abbandonare la ricognizione a metà del passo Campolongo   . Il gruppo degli audaci dopo una breve attesa per convincere senza risultato i tre a risalire in sella  “ Dai tanto andiamo piano e vi aspettiamo “  prosegue  verso Arabba  e si sfalda chiaramente sul Falzarego  per ricongiungersi attorno ad un abbeveratoio posto a pochi tornanti dalla vetta , birra sul passo ( immancabile ) poi Valparola e discesa  verso S.Cassiano dove  l’atleta  ( il più invidiato per prestazioni )   accompagna il gruppo verso la farmacia del paese e spaccia per miracolosa una crema per massaggi all’Arnica  ( sapremo poi che in un caso specifico non comprendendo bene le modalità di applicazione  la crema ha provocato dammi al lato B  tali da precludere i risultati della  gara di domenica )  chiaramente il miracolo è del farmacista che tramite passaparola tra i cooperatori  ( 24 iscritti ) svuota il magazzino  e si rende disponibile per la sponsorizzazione della spedizione cooperatori alla dolomiti del 2011 .

Sabato 03 Luglio si procede con visita al villaggio della Maratona  ( anche qui acquisti sconsiderati di integratori ed oli essenziali per il miglioramento atletico e psicofisico  ) poi tutti a pranzo in quota “ PIZ LA ILA mt. 2078 “ per l’opportuna ossigenazione pre-gara  , rovinata da un piatto di penne ai funghi probabilmente allucinogeni  che vede  un cooperatore “ Venezuelano “ a bagno nel laghetto    a fianco del rifugio in costume adamitico  facendo fuggire diverse famiglie  con bambini che  si trovavano sul luogo . La giustificazione fornita agli addetti degli impianti di risalita intervenuti per ripristinare la morale del luogo “ Volevo tonificare le gambe “ .

La domenica giorno di gara  già alle 4,00 AM passano da camera a camera polverine creme ed oli   che hanno come risultato un ingresso in griglia variegato ( alcuni vestiti da missione al polo ed altri da turisti Hawaiani addirittura con le infradito a cui sono state applicate tacchette di fortuna  ) poi finalmente la partenza e tutto viene stemperato dalla strada , dal sudore, dalla fatica  che ricompatta il  gruppo  ed emerge la forza  dei Cooperatori  “ Dolo- mitici “ che si fanno onore  sulla strada della Maratona 2010   e chiude in bellezza il  primo semestre dell’anno già ricco di soddisfazioni .

2 commenti
  1. Pietro
    Pietro dice:

    Ho dormito con una farmacia!!
    Non pensavo che per partecipare alla MdD occorre rifornirsi di:
    Crema per soprassella,
    Crema riscaldante,
    Crema per mantenere freschi ??? i piedi.
    Fastum gel 0,1 %
    Crema depilatoria
    Protezione solare grado 20
    Crema lucida labbra
    Crema da Barba
    gel per i capelli.
    E poi si è dimenticato il dentifricio !!
    Pietro

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi