1205-cooperatIl colpo d’occhio francamente era sorprendente…domenica 5 dicembre eravamo più di 200 nel Salone delle Capriate delle Cantine Riunite di Albinea-Canali per il pranzo sociale della Cooperatori.

L’inizio delle ostilità gastronomiche era previsto per le 12,30 ma ovviamente, siccome non c’erano griglie, all’orario previsto erano ancora molti i Cooperatori sotto la doccia…si perché non c’è pranzo che tenga, la stagione è già cominciata e la domenica si fa il lungo, costi quel che costi!

Il via viene dato alle 13 e gli antipasti serviti al tavolo dal catering del Gargantuà scomparivano in un batter di ciglia…le fauci degli atleti (si fa per dire), provate da un lungo digiuno scavalcavano ogni ostacolo…di ciccioli, grana ed erbazzone non restava che il ricordo.

Dopo due primi abbondanti che avevano calmato le ire degli stomaci più agguerriti, il Presidentissimo Valentino Iotti salutava tutti i soci e le autorità invitate al pranzo ricevendo i ringraziamenti dell’Assessore allo sviluppo economico Graziano Grasselli e dell’Assessore allo Sport Mauro Del Bue che in un breve discorso confermavano l’appoggio dell’Amministrazione Comunale alle iniziative della società, con in testa la realizzazione della nuova sede a fianco del Campo Volo.

Un sentito grazie veniva rivolto alle aziende sostenitrici della Cooperatori, per merito delle quali la società poteva continuare a perseguire obiettivi ambiziosi, che nell’anno 2010 erano stati tutti raggiunti.

Onore quindi a NATFOOD, MAXENT, PRO BIKE, MOREALI, ELECTRIC WORLD, SAIN, REGGIANA GOURMET, SAGI, il nuovo arrivato SCOTT, il centro SMS e gli altri sostenitori che ci  hanno aiutato per la GranFondo, con l’auspicio che la loro presenza al nostro fianco si perpetui nel tempo.

Dopo la consegna di un riconoscimento alla carriera al decano dei Cooperatori Nando Gualerzi (che si lasciava scappare una lacrimuccia) venivano infatti invitati sul palco i cicloturisti, rappresentati da un emozionantissimo Enzo Gozzi, che avevano conquistato per l’ennesima volta il Trofeo della Resistenza, ed a seguire Antonio Fumarola e Claudio Maccari in rappresentanza dei fondisti che avevano sbaragliato la concorrenza nel Giro delle Regioni e nel Brevetto dell’Appennino-Coppa Emilia.

A seguire venivano premiati con una pergamena tutti coloro che avevano conquistato allori individuali, a partire dal Campione italiano UISP di MTB Fabiano Battini al quale facevano compagnia due giovanissimi eredi: Gianluca Esposito e Filippo Torreggiani, rispettivamente Campione Italiano Sprint e Campione Italiano MTB.

La stessa pergamena, che ricordava tutte le vittorie del 2010 veniva consegnata a Marco Giaroli, Loriano Gualerzi, Andrea Magnani, Giuliano Verona, Mauro Salsi, Fabio Zaniboni ed ai Giovanissimi Vanessa Antonino, Emma ferretti, Alessia Mirisola, Simone Giaroli, Gabriele Spadoni.

Non poteva mancare all’appello il “Guru di Cannara” Gianfranco Barbetta con il suo Team, che saliva compatto sul palco per donargli un presente fotografico a ricordo dei “Tre Tituli” conquistati nel 2010; Campioni Regionali e Provinciali  MTB e Provinciali Strada.

Terminata la parentesi delle premiazioni riprendevano a lavorare le mandibole con secondi, dolce e spumante, che chiudevano la parte gastronomica.

La premiazione dell’Attività Sociale 2010 vedeva la consegna di “carne mummificata” ai Cooperatori più presenti ed attivi durante l’anno, fra i quali spiccavano “Il Capitano” Marco Giaroli ed il “fonico di giornata” Antonio Fumarola.

Antonio era stato protagonista fin dalla prima mattina di un accanito duello con la strumentazione del suono…alla fine ha vinto lui e gliene dobbiamo rendere merito, perché se i ringraziamenti della Dirigenza sono stati uditi da chi era presente, il merito era suo e del suo impianto.

Dopo caffè e digestivi veniva dato il via alla lotteria organizzata da Leonida Bonetti e Antonio Fumarola…per una volta la fortuna ci ha visto molto bene…secondo premio (prosciutto) e primo premio (telaio da bici) sono stati conquistati da Gianfranco Barbetta e da Valentino Iotti… anche il fato non ha potuto che inchinarsi a due grandi del ciclismo reggiano per l’instancabile impegno e la passione che ogni giorno mettono al servizio delle loro squadre…

GRAZIE TINO E GRAZIE BARBA…SU DI VOI IL SOLE NON TRAMONTERA’ MAI!

GUARDA IL VIDEO DI ULTIMO KM >>>

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi