Giro di Sardegna

Loriano Gualerzi sul podio in Sardegna

Paolo Valla conquista una tappa

L’ultima settimana di aprile ben 15 atleti della Cooperatori hanno trasferito armi e bagagli in quel di Arborea (OR) dove era in programma la più importante manifestazione ciclistica nazionale a tappe per amatori, organizzata dalla Mare e Monti del vulcanico Tonino Scarpitti. Il quartier generale della gara era in un prestigioso resort posto sul golfo di Oristano, che è stato in grado di ospitare senza alcun problema i circa 500 ciclisti provenienti da ogni angolo d’Europa che hanno animato il Giro di Sardegna. Fra questi alcuni avevano un passato decisamente importante, come il vincitore di Giro, Tour e Campionato del Mondo Stephen Roche, l’ex più volte maglia gialla del Tour Elliot e il nostro Max Lelli, professionista dal palmares estremamente prestigioso ed ora amatore competitivo ed agguerrito, tanto da conquistare alla fine del Giro la classifica assoluta nel percorsi lunghi. Aria di casa nostra invece nei percorsi medi, dove il primo assoluto è stato il reggiano Filippo Vezzali, atleta dell’ ASD Pianeta Bici di Milano, che ha conquistato la maglia di leader nel tappone di montagna dopo una settimana vissuta combattendo con gli avversari sul filo dei secondi. Un Giro veramente equilibrato e combattuto quello del 2011, dove i vessilli della Città del Tricolore sono stati ben difesi dalla Cooperatori che nei percorsi medi ha piazzato al 6° e 7° posto di categoria C Rossano Tincani e Marzio Zecchini, autori di una corsa spregiudicata che fino all’ultimo giorno li ha visti in lizza per il podio; nella classifica assoluta i due alfieri reggiani sono giunti 35° e 36° su un lotto di partenti che sfiorava le 250 unità. Sempre nei percorsi medi Roberto Camorani è giunto 15° nella cat. E con Antonio Fumarola a occupare la 17^ posizione, mentre Paolo Valla, 8° nella F, ha impreziosito il suo Giro conquistando con una volata magistrale l’ultima delle 7 tappe in calendario. Il Presidentissimo Valentino Iotti, tornato alle competizioni dopo lunga inattività, ha conquistato il 20° posto nella categoria G precedendo Francesco Manicardi e Giuseppe Sassi in una lotta tutta interna senza esclusione di colpi. Nei percorsi lunghi grande prestazione di Loriano Gualerzi che nonostante una penalizzazione subita nella prima tappa ha conquistato il 3° posto finale di categoria G aggiungendo un nuovo alloro ad una carriera già piena di successi. Nella stessa categoria al 4° posto è arrivato Sergio Cavatorti, nonostante problemi fisici e meccanici lo abbiano perseguitato per l’intera manifestazione. Giro molto positivo anche per Matteo Zanetti, sempre immediatamente alle spalle dei primi, che ha agguantato il 38° posto assoluto e 7° di cat. B e per Michele Bartoli, 60° assoluto e 8° in cat. E; nella stessa categoria Marzio Ferraboschi si è ben disimpegnato durante tutta la settimana conquistando con merito il 15° posto finale, mentre la sfortuna ha colpito senza pietà Fabiano Battini che, partito con grandi ambizioni, ha dovuto ben presto abbandonare i sogni di gloria a causa di un incidente meccanico che lo ha escluso dalla classifica, consentendogli di combattere solamente per le classifiche di tappa. In conclusione il bilancio è stato senz’altro positivo e ha creato nuovo entusiasmo nell’ASD Cooperatori, impegnata ora nella realizzazione del centro sportivo al servizio della pista di avviamento al ciclismo di via Marro, che sarà inaugurata il 21 maggio alla presenza del Sindaco Graziano Del Rio, dell’Assessore allo Sport Mauro Del Bue e del Presidente della Fondazione allo Sport Anzio Arati, durante la conferenza stampa di presentazione della Granfondo che partirà il 29 maggio da viale Allegri.
3 commenti
  1. roberto c.
    roberto c. dice:

    Scorrendo l’elenco degli atleti mi sembra di non scorgere il nome di Angelo Cecere, cui va comunque tributato un giusto plauso per aver concluso la corsa nonostante la caduta nella 2a tappa, che lo ha limitato in quelle successiva e che comunque ha chiuso arrivando in volata con me la 3a tappa.
    Detto questo sono orgoglioso di far parte di questo grande gruppo che si é così ben difeso in un contesto non semplice ed impreziosito dalla presenza di atleti preparati ed agguerriti come quelli presenti in Sardegna.
    Un’ultima annotazione, se mi é permesso: vorrei dar lustro alla prestazione mia e di Antonio, che abbiamo fatto un 15° ed un 17° posto di categoria, ma su ben 28 partenti! Credetemi non é poco e non é neanche stato tanto facile (…. e ne vado orgoglioso).
    FORZA COOPERATORI!!!!!!!!!!!

  2. Cecerini
    Cecerini dice:

    A parte il nostro comportamento inieccepibile in bici sembra vi siano state molte lamentele degli isolani per alcune azione piratesche accadute in strada, azioni che hanno limitato la mobilità dell’isola nella giornata di domenica 1 maggio. Tra queste ricordiamo retromarcia sulla corsia di accellerazione di un autogrill, plurimi passaggi su strisce zebrate nalla zona del porto di Olbia, marcia in autostrada a luci spente, etc…. etc…..Chiediamo scusa ai cittadini che con tanto affetto ci hanno accolto e speriamo che tali episodi non inficino il buon nome della società.

  3. Il Profeta
    Il Profeta dice:

    Fra le cose da censurare ci sarebbero anche il mancato rispetto delle distanze di sicurezza e la richiesta di danni a carico di ignoti per una voragine apertasi sul viale di arrivo…ma purtroppo questi banditi la fanno sempre franca!!!

    In merito al refuso, la comunicazione ai quotidiani è stata inviata completa di tutti i nominativi; Se il Webmaster legge la presente è pregato di correggere quanto pubblicato sul sito.
    Grazie a tutti i partecipanti al Giro per le splendide giornate vissute insieme!

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi