BREVETTO DELL’APPENNINO/COPPA DELLA VIA EMILIA

gruppo_wwwDomenica 04 settembre 2011 con la G.F.Colnago si e’ concluso il Brevetto dell’Appennino/Coppa della Via Emilia 2011, dopo un’avventura durata sette mesi con quattro vittorie di Societa’ (GF Perini, MF della Ceramica, GF La due Passi Matildica e GF Valli Parmensi), un secondo posto (GF Colnago) ed un quinto (GF Selle Italia), i ragazzi della Cooperatori/Scott si aggiudicano lo storico Circuito, primo in Italia in ordine di nascita, bissando il successo del 2010, dove si errano aggiudicati la storica accoppiata Giro delle Regioni  e Brevetto Appennino/Coppa della Via Emilia. Ma non si sono accontentati solamente di vincere con 40 brevettati la speciale classifica dedicata alle societa’, perche’ sono riusciti a vincere ben quattro categorie ed a piazzare diversi atleti ai primi tre posti sui vari podi di categoria;

Percorsi MF:

Cat M1 1° Magnani Andrea

Cat G1  2° Giaroli Marco – 3° Bartoli Michele

Cat SG2 1° Valentini Cesare – 2° Ascari Francesco – 3° Zannoni Alberto – 4° Beltrami William

Percorsi GF:

Cat G2 1° Caselli Loris – 2° Salsi Mauro

Cat SG1 1° Cavatorti Sergio – 2° Gualerzi Loriano – 3° Redeghieri Livio

Ma la Cooperatori non e’ fatta solo di coloro che puntano alle classifiche, ma anche di coloro che fanno gruppo tutte le domeniche e che risultati o no sono sempre pronti a dare una mano a tutti e che fanno della Cooperatori/Scott uno dei gruppi piu’ coesi del panorana Cicloamatoriale e Granfondistico d’ Italia.Un particolare ringraziamento va’ a tutti i Brevettati della A.S.D. Cooperatori/Scott, che incuranti delle trasferte, dell’ interperie, dei brontolamenti delle propie mogli o compagne, hanno saputo affrontare col vero spirito di cooperatori l’impegno preso in comune accordo lo scorso Novembre 2010;

I Cooperatori hanno saputo dimostrare anche quest’anno che sono un grando gruppo, io con orgoglio ne ero certo, un grazie di cuore a tutti voi:

Ascari Corrado, Ascari Francesco, Bartoli Michele, Battini Fabiano, Beltrami William, Bendotti Davide, Bonini Fabio, Camorani Roberto, Caroli Claudio, Caroli Emanuele, Caselli Loris, Catellani Giuseppe, Cavatorti Sergio, Codeluppi Uber, Ferretti Alex, Ferretti Jaures, Fontanesi Fabio, Fumarola Antonio, Ganassi Stefano, Giaroli Marco, Gualerzi Loriano, Iafulli Nicola, Iori Davide, Maccari Claudio, Magnani Andrea, Menozzi Mario, Passetti Luca, Peri Mario, Redeghieri Livio, Rocchi Pietro, Salsi Mauro, Salsi Stefano, Spadoni Bruno, Tincani Rossano, Valentini Cesare, Varini Diego, Verona Giuliano, Zanetti Matteo, Zannoni Alberto e Zecchini Marzio

grazie anche a coloro che per vari motivi, sfortune o guasti meccanici non sono riusciti a brevettarsi, ma che sono stati ugualmente meritevoli nel portare il loro contributo nelle singole prove:

Cecere Angelo, Macca Maurizio, Paterlini Giovanni, Caiti Fabio, Reggiani Enrico Maria, Sassi Giusppe, Spaggiari Sandro e Venturelli Christian

La domanda dovrebbe venirvi spontanea, cosa ci aspetta per l’anno prossimo ??????

Siete stati grandi, grazie ancora a tutti  F.to “il capitano”.

SCARICA LE CLASSIFICHE COMPLETE >>>

6 commenti
  1. Il profeta
    Il profeta dice:

    Grazie al Capitano, che ci ha guidato in questa ennesima trionfante cavalcata.
    Grazie al Presidente che, operaio o no, è l’anima della Cooperatori ed è sempre in prima fila per fare della nostra, una società sempre più grande.
    Grazie a tutti i Coperatori, quelli che fanno agonismo. quelli che ne fanno meno e quelli che non ne fanno proprio, per chè la Cooperatori sono anche e specialmente loro.
    Grzazie a quelli che lavorano nel silenzio e che impegnano il loro tempo libero per l’avvenire della società, nonostante molti abbiano un glorioso passato sul quale potersi “appoggiare”.
    Ma il vero Coperatore non si ferma mai; la nuova sfida è quella di dare anima alla sede di via Marro, che abbiamo conquistato dopo anni di sacrifici e che dobbiamo far vivere; c’è bisogno di tutti Voi, e sono sicuro che nessuno farà un passo indietro.
    Perchè un Cooperatore, lo è per sempre!

  2. Pietro
    Pietro dice:

    Di una cosa in particolare sono orgoglioso per questa mia partecipazione al Brevetto dell’Appennino: non sono mai arrivato da solo ! Ho avuto il piacere di condividere: il primo sapore di mare a Cervia, il salubre percorso di Carpenedolo, di sopportare i biscotti caldi per il sole di Sassuolo, il massacro dei miei muscoli alla Matildica, il sapore Genuino di Langhirano ed ammirare la splendida organizzazione di Piacenza sempre con qualche compagno di avventura. Non siamo certo arrivati tra i primi, anzi per trovarci subito bastava partire dall’ultima pagina della classifica, ma tutto è stato condiviso: sudore, pioggia, forature, perdita della borraccia e chissà cos’altro.
    ci siamo aspettati, ci siamo spinti ed incitati per il solo fine di arrivare sereni, appagati e divertiti.
    Quello che mi auguro per il prossimoanno ??
    Che altri si aggiungano a questo sano ambiente sportivo.
    Infine complimenti a tutti.

  3. FABIO
    FABIO dice:

    Va bene il circuito dell’appennino , ma il prossimo anno usiamo per l’allenamento di un circuito piu’ prestigioso , non se nè puo’ piu’ delle solite strade. Il vero cooperatore granfondista è alla ricerca di sempre nuovi stimoli dalla strada altrimenti va in pensione e si ritira a fare degli aperitivi in centro !

  4. pietro
    pietro dice:

    Sono quasi d’accordo con Fabio, ma più che circuiti proporrei GF di ALTO PROFILO:
    Marmotte, Grodenmaraton, MdD, Giordana ex Pantani, Sportfull.

  5. FABIO
    FABIO dice:

    Bravissimo Pietro, sono pienamente in accordo con te, noi grimpeur abbiamo bisogno di stimolarci sulle salite lunghe da leggenda.
    Parlando d’altro vorrei proporre pubblicamente tramite questa missima l’assunzione della barista Lory di Cadelbosco che aumenterebbe sicuramente l’afflusso e le consumazioni al bar della Cooperatori, anche se Antonio è comunque un ottimo barista !

  6. pietro
    pietro dice:

    Alla nostra, mia, età quella roba lì potrebbe essere fatale !
    Preferisco andarla a trovare al bar come lo faccio con la Debora a Baiso. Un caffè, accontento la vista e ripedalo !

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi