Amatori – Giro di Sardegna

6° TAPPA

Dopo un trasferimento di 60 km che dalla nebbia e 14° di Cala Ginepro ci ha portato alla sommità del Monte Ortobene, il via di una tappa breve ma severa è stato dato puntuale alle 9,30.

Il gruppo è sceso per 13 km a velocità controllata – sì Eugenio, proprio così!!!- verso la partenza; subito tre folli hanno tentato l’impresa, non ce l’avrebbero fatta.

Gruppo compatto sino ad Oliena, poi la prima selezione e davanti la pattuglia nostrana era composta da Zanetti, Bartoli e Zecchini (al gancio) con Giaroli a pochi secondi in compagnia dell’amico “Citracca”, Ferraboschi poco più indietro e poi i 4 mitici Bendotti, Manicardi, Tincani e Rinaldinha.

Orgosolo e le sue rampe provocavano la seconda selezione eliminando Zecchini dal gruppo di testa e portando Zanetti e Bartoli ai piedi dei 13 km di salita finale in compagnia di “quelli che vanno forte”.

Sul traguardo piazzamento nei primi per Zanetti, autore dell’ennesima prova di forza che lo ha issato fino all’8° posto; ROCCIOSO!

Impresa di Bartoli; ha staccato i diretti avversari salendo come una moto e ha tagliato il traguardo 19° assoluto, costruendo le basi per un piazzamento sul podio nella classifica finale di categoria; ASSATANATO!

Giaroli ha annusato l’odore della salma di Zecchini che avanzava quasi putrido verso la vetta e, abbandonato “Citracca”, ovviamente lo ha raggiunto, ricostruendo la coppia che poi avrebbe tagliato insieme il traguardo per l’ennesima volta, alla fine di una prestazione dignitosa; IL GATTO E LA VOLPE!

Marzio Ferraboschi ha lottato ancora con impegno ed e riuscito a tagliare la fettuccia a metà classifica, confermando il crescendo di condizione; CORIACEO!

Rinaldinha e Tincani sono stati vittime della segnaletica mal posizionata, che li ha confusi costringendoli a una sosta imprevista, che non li ha comunque esclusi dalla classifica…si sono goduti la gara degli altri incoraggiandoli al loro passaggio;TAGLIATELLE???

Bendotti ha abbandonato il fido Manicardi ad un ristoro ammaliato da una treccia bionda…ha poi abbandonato anche la borraccia, e poi è tornato a riprenderla, e poi ha ripreso Manicardi solo a due km dall’arrivo tagliando assieme a lui il traguardo…e poi si è lanciato in discesa verso Nuoro da solo e per un malinteso ha perso anche il resto della squadra e la sua macchina…lo avrebbero ritrovato ai piedi della salita…Manicardi è stato tradito ancora e si è fatto gran parte della tappa da solo; INDIPENDENTE!

E Bendotti…gli gira ancora la testa; DISORIENTATO!

Nel percorso lungo ancora protagonista “Baffo Cavatorti”, che alla veneranda età di (non si dice) ha concluso la tappa raggiungendo addirittura le retroguardie del percorso medio…non ci sono più parole per lui; ESAGERATO!

LA CLASSIFICA DELLA 6° TAPPA >>>

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi