Amatori – GF noberasco e GF Roberto Conti

23/09/2012 – GRANFONDO NOBERASCO (ALBENGA-SV)

Ultima granfondo del Giro delle Regioni 2012 e del Gran Trofeo 2012 (4 GF organizzatte da GS ALPI), quindi ultima prova per Brevettarsi al Regioni e decisiva per la classifica a tempi del Gran Trofeo.Buona la presenza dei nostri che si presentano in otto sul lungomare di Albenga, chi per puntare alla classifica e chi invece per far compagnia. Ottima la prova dei soliti Magnani e Fornaciari rispettivamente 38° e 62° assoluto, con Andrea 4° di cat. M2 e Fausto 3° di cat. M5, da menzione anche la prova di Salsi M. 12° di cat. M6 e Cavatorti 7° di cat. M7. Mentre i migliori si davano battaglia sulle varie salite, invece Valentini, Camorani e Gualerzi si facevano una ottima GF in compagnia riuscendo anche a dare un occhio al panorama,…. bravi le GF si fanno anche così, in amicizia.

23/09/2012 – FONDO ROBERTO CONTI (LUGO-RA)

Impegno romagnolo per alcuni tesserati della società alle prese con la sesta edizione della granfondo Roberto Conti a Lugo. Percorso ridisegnato nella prima parte per motivi autorizzativi con l’inserimento delle brevi salite di Mazzolano e di Villa San Giovanni, 25km di valle a seguire e verso il  km 50 divisione dei percorsi con il lungo che prosegue sulle salite di Bordona, Prugno e Monte Albano ed il corto che transita da Prugno. Rientro a Lugo dopo 30 km abbondanti di pianura dall’ultima asperità. 144 km e 1.900 metri di dislivello per il lungo, 101 km e 900 metri di dislivello per il corto. Pacco gara misero (bagnoschiuma e spray deodorante) e strade non sempre in stato ottimale. Presidio incroci buono, qualche macchina in senso contrario a bordo strada nei primi km e poi sul percorso traffico aperto con qualche moto staffetta dell’organizzazione  che precedeva. Ora passiamo ai risultati colti dai nostri portacolori. Nel percorso lungo Pigozzi è arrivato 31° assoluto nel percorso lungo chiudendo il gruppo classificatosi dal 21° al 31°. Il nostro portacolori non è stato per nulla soddisfatto di come si è delineata la gara per via del tempo perso a causa di due cadute davanti a lui nei primi km e dell’incapacità di risalire la testa del gruppo che lo ha portato a rimanere bloccato nell’imbuto sulla prima salita di Mazzolano e con il gruppo dei primi che, complice anche il fondovalle per arrivare alla Bordona si è allontanato significativamente chiudendo di fatto la gara per migliori posizioni dopo 50 km. Nel lungo volata al fotofinish con qualche polemica per stabilire la vittoria (alla fine salomonica classifica ex aequo). Sullo stesso percorso 86° Stefano Salsi e 201 Emanuele Caroli. 

Scarica la classifica dei Cooperatori >>>

2 commenti
  1. roberto c.
    roberto c. dice:

    Questa non vuole essere una polemica, ma una semplice puntualizzazione, ho troppo rispetto per la Cooperatori e per chiunque scrive dando voce all’attività di tutti per non voler trascinare e trascinarmi oltre la questione, ma é necessario che dica la mia, anche nel rispetto dei miei compagni. Vorrei ricordare che nessuno si fa 650 km in auto, andata e ritorno, per fare una scampagnata…..la può fare nei prati di casa. Vorrei ricordare che domenica Valentini non era al meglio della propria forma, ma nonostante questo ha onorato la maglia con una prova maiuscola, portando a termine una granfondo di 116 km con circa 2100 metri di dislivello, un’impresa per chi non ha più gamba e tensione agonistica come questa primavera. Valentini l’ha fatto per aggiungere un’ulteriore risultato alla sua brillante carriera: il 12 posto di categoria su 28 (se non erro) é comunque un ottimo risultato che gli ha permesso di ottenere il 2° posto nella classifica di categoria del Gran Trofeo. Gualerzi, che il giorno prima, aveva disputato una gara eccellente, realizzando un 2° posto da incorniciare, si é reso disponibile ad accompagnarlo in questa prova non semplice. Mentre il sottoscritto si é onorato, per scelta, di fargli da gregario e supporto per 116 km. A volte può essere appagante anche mettersi a disposizione dei compagni per fargli ottenere dei brillanti risultati personali e di squadra. Anche questo é vincere……. e credetemi non é mai una passeggiata neppure quando si va più piano e si aiuta i compagni. Detto questo ancora onore ai Grandi Valentini e Gualerzi, dei quali mi onoro di essere compagno, e che mi hanno profondamente gratificato per il mio lavoro di gregariato.
    Con rispetto ed amicizia.
    Roberto Camorani

  2. IL PROFETA
    IL PROFETA dice:

    Innanzi tutto devo fare i miei complimenti a chi ha portato a termine il Gran Trofeo con risultati di tutto rispetto…e anche terminarlo e basta è un risultato di tutto rispetto!
    Martedì scorso in sede sono stato “ripreso” perchè l’articolo pubblicato sul sito non è piaciuto…RIBADISCO ANCHE A MEZZO STAMPA, COME FATTO A VOCE, DI NON ESSERNE AFFATTO L’AUTORE, ANCHE SE NON SONO STATO CREDUTO!
    E se l’avessi scritto io non avrei nessun problema a dirlo.
    Detto ciò desidero anche precisare che spesso chi scrive gli articoli sul sito, oltre a non essere presente alle gare, riceve notizie frammentarie e, invece di essere informato, si deve informare telefonando a destra e a manca a sue spese…in queste condizioni può capitare di scrivere “non da Gazzetta dello Sport” ma, credetemi, non è facile…e la variabile tempo non è secondaria.
    Credo sia giusto ringraziare chi si impegna nelle gare dando lustro alla società (non solo con le vittorie) così come è giusto ringraziare chi si preoccupa, con difficoltà, di aggiornare questo spazio, che è a disposizione di tutti.
    Invito quindi coloro che “vivono” le gare ad impegnarsi in prima persona a mantenere aggiornato il sito, scrivendo le proprie impressioni e la cronaca dell’evento; in questo modo si alimenta lo spazio comune e si può entrare a far parte di una redazione che, nei fatti, non esiste, perchè ne facciamo parte tutti, se lo vogliamo.
    Concludo ringraziando ancora tutti i Cooperatori per la magnifica stagione vissuta dalla nostra società (e non è finita!), ma nel contempo ricordo che altri impegni stanno arrivando, ed ogni socio dovrebbe sentire l’obbligo morale di farsi avanti per dare una mano…perchè far parte di una grande società ed essere Cooperatori vuol dire anche questo!!!

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi