Granfondo di Valdobbiadene – Prosecco Cycling – 7/10/2012

ft00001440_2Ultima granfondo per la coppia volante Camorani-Parmeggiani, che dopo una lunga stagione si sono avvicinati con entusiasmo alla loro 10a prova d’insieme, alla famosa anche se non sufficientemente celebrata gran fondo delle colline trevigiane, famose per il celebre vino da aperitivo che ovviamente le da il nome.

ft00001440_35a edizione della kermesse che da Valdobbiadene lungo le prospicienti colline porta i ciclisti sino a valle e poi di nuovo al centro storico del comune trevigiano, lungo un susseguirsi di salite più o meno dure. Ottimo preambolo alla gara un ricco “antipasto” con ricevimento presso la Villa Santi a 2 km dall’arrivo, a base di polenta e formaggio, pane ricoperto da salame ed un bel piatto di riso bianco al prosecco, il tutto annaffiato da Prosecco della casa a fiumi. La distribuzione dei pacchi gara una diretta conseguenza. L’organizzazione e lo stile sono senz’altro un aspetto distintivo di questo galà ciclistico di fine stagione.

Ma veniamo agli aspetti tecnici: 2 i percorsi, un corto di 68 km con 915 mt di dislivello circa, ed un lungo 120 di km con un dislivello di 1600 mt., che quest’anno vedeva inserita una parte della pista ciclabile che percorre la Valsanatra i Comuni di Revine Lago e Cison di Valmarino: 5 suggestivi chilometri di corsa in cui l’asfalto si alterna con due piccoli tratti di sterrato in perfette condizioni.

I nostri 2 portacolori dello squadrone Cooperatori-Scott scelgono, ovviamente, sulla base delle attuali possibilità del “capitano” Viviana, il percorso corto, tracciato che rimane veloce ma impegnativo comunque. Partenza alle 8.45 appunto dal centro di Valdobbiadene, partenza in leggera salita “bagnata” da festoni e coriandoli, e subito ci si spara la famosa salita del Combai, salita che trova spazio ogni anno anche nel tracciato della Pinarello Cycling o La Pina Cycling come é stata ribattezzata quest’anno.

Donne in prima griglia, che costringono il nostro Roberto, gregario di giornata, a rincorrrere la moglie e compagna di gara Viviana, quest’ultima grintosa e determinata sin dalle prime battute per staccare le numerose rivali. Da qui in poi una volta ricompattatasi, la coppia non si disunisce più sino al traguardo, lungo le veloci discese e le irte, ma brevi salite del percorso.

Arrivo in parata, con Viviana che ovviamente precede Roberto sul traguardo dopo una volata lungo la salita che nell’ultimo km porta allo striscione dell’agognato traguardo al centro di Valdobbiadene, con ultima impennata al 7%.

Ottimo risultato per Viviana che corona la sua prova con un soddisfacente 17° posto di categoria su 30 partecipanti in 2 ore 39 minuti 12 secondi ed un 629° assoluto su 874 granfondisti, prova resa ancora più importante dal fatto che Roberto ha chiuso la sua prestazione con un 55° posto di categoria su 80 partecipanti.

Da rilevare il fatto che, nonostante il tempo non fosse dei migliori ed alla conclusione di un’annata così lunga ed impegnativa, questa gran fondo possa contare su 1.525 finisher complessivamente sui 2 percorsi.

Al termine delle gare una vera festa con un pranzo luculliano, con 2 primi, secondo, frutta, dolce e caffé, il tutto bagnato da un ottimo bicchiere di prosecco.

Per concludere i nostri complimenti a Viviana che, ben coadiuvata, ha concluso la sua prima stagione in crescendo e ponendo le basi per un glorioso e vincente 2013.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi