Giovanissimi-Esordienti-Allievi

Challange regionale ciclocross Magreta Esordienti e Allievi  MTB Giovanissimi a Correggio

SAM_0180Domenica 21 ottobre 1^ prova del challange regionale di ciclocross a Magreta (MO), e i ragazzi del Team Barba hanno risposto “presente”. Unici reggiani in gara oltre Secchia, i ragazzi di Barbetta hanno infilato ottime prove, confermando che la fucina di talenti del “Guru di Cannara” non smette di sfornare giovani ciclisti in grado di aspirare ad un futuro radioso. Nalla categoria G6 Alessia Mirisola conquista la seconda piazza, mentre fra i maschi è Gabriele Spadoni a dare spettacolo, conquistando il 4° posto nonostante un incidente meccanico. Gli Esordienti portano a casa un 5° posto femminile con Vanessa Antonino, un 4° con Simone Giaroli, condizionato da una caduta che ha semidistrutto il suo mezzo, ed un 7° con Manuel Facchini, mentre il fratello Simone, negli allievi, parte all’attacco facendo letteramnente esplodere il gruppo, ma finisce egli stesso vittima della sua generosità terminando comunque la prova ai piedi del podio, con un bel 4° posto. I risultati dei singoli hanno fruttato al Team Barba il 4° posto finale a squadre, ma le prestazioni sul campo hanno lasciato spazio all’ottimismo per le prossime prove. A Castelfranco Veneto era invece impegnata Marianna Gilioli (G6F), che ha sfoderato il meglio di se mantenendo le ruote dei migliori maschi e terminando la gara in seconda posizione. I Giovanissimi erano invece impegnati a Correggio in una manifestazione promozionale organizzata dalla locale società ciclistica, la gloriosa Strucchi. 12 gli effettivi messi in campo dal Team Barba-Cooperatori e ottime prestazioni, specialmente dei più piccoli, che solo ora si stanno affacciando al mondo del ciclismo. Fra i 12, molti erano i neofiti, che hanno concluso la gimkana con allegria, ben assistiti da alcuni giovanissimi più esperti, già in forza alla squadra da alcuni anni ed autori di brillanti risultati in tutta la stagione, che hanno colto l’occasione per divertirsi insieme ai più piccoli senza pensare al risultato. 

Gazzetta di Reggio leggi l’articolo >>>

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi