Trofeo Modenese – Domenica 16 Dicembre

Domenica 16 dicembre è stata una giornata importante per la Cooperatori; al mattino hanno partecipato alle gare di ciclocross, duathlon cross e MTB 120 atleti e al pomeriggio si sono presentati alla partenza 40 ragazzi dei settori giovanili della FCI.
Ci siamo preparati a dovere, per un evento così importante, e già dalle 7,30 erano tanti i soci che come formiche laboriose, stavano lavorando per far si che tutto funzionasse a dovere, nonostante il gelo.
E quando le avanguardie ciclistiche hanno iniziato a popolare il nostro impianto eravamo pronti ad accoglierle.
La fatica dei soci è continuata anche nel pomeriggio, quando il gelo ha lasciato il posto al fango, creando un “paciugo” che ha “ucciso” decine di mezzi meccanici, moltiplicato la fatica degli atleti e reso semiimpraticabili gli spogliatoi…ma tutto ha continuato a funzionare nel migliore dei modi.
I ciclisti, resi inguardabili dal pantano, alla fine delle manifestazioni hanno trovato ristoro e gli sguardi compassionevoli delle nostre “girls”, addette al rifocillamento dei guerrieri con le vettovaglie preparate nelle stanze buie della cucina, cui nessuno aveva accesso, da altre “girls” e qualche “man”.
E quando gli atleti ci hanno lasciato, è rimasta la parte meno piacevole…rimettere tutto in ordine.
E le formiche, che non si erano mai fermate, hanno continuato a lavorare, sgonfiando palloni, raccogliendo picchetti e nastri di plastica, spazzando per terra, per ridare alla sede una sembianza di normalità, in attesa del meritato pranzo-cena (erano le 16!) preparato con amore dai nostri “Cenerentoli”.
Alla fine eravamo tutti stanchi, ma soddisfatti per quello che avevamo creato e visto funzionare in modo perfetto…eravamo tanti a lavorare domenica, ma vorrei che la prossima volta i Cooperatori fossero ancora di più, per essere protagonisti di una bellissima favola che non vuole finire… e non finirà, fino a che persone meravigliose come quelle che ieri hanno sacrificato famiglia e tempo libero per dar vita ad un sogno, continueranno a versare sudore ricevendo in cambio un sorriso, con la certezza di fare la cosa giusta.
E vivere il ciclismo così, da sensazioni che non si possono descrivere…ogni cooperatore dovrebbe provare per capire il significato…e chi ieri era uno degli attori di questa meravigliosa giornata di sport sa perfettamente a cosa mi riferisco.

GRAZIE!!!

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi