1° MAGGIO – I COOPERATORI ALLA DIECI COLLI BOLOGNESI

Anche per questo 1° Maggio, i Cooperatori non si fermano, e come da tradizione, alcuni di questi scendono in quel di Bologna, per disputare la famosissima “DIECI COLLI BOLOGNESI”.

Parliamo, infatti, di Diego Roberi, Jaures Ferretti e Roberto Camorani, che, come ogni anno, ormai da 5 anni a questa parte, si danno appuntamento e si presentano puntuali al via di una delle più storiche Gran Fondo del panorama italiano.

La “DIECI COLLI” giunta alla sua 29° edizione, resta, nonostante il tempo ed i lustri trascorrano, una delle gran fondo più celebrate, inserita nel famoso circuito nazionale del “PRESTIGIO”, del quale ogni anno fa parte, grazie all’appeal sempre alto che mantiene, e che le permette di superare, anno dopo anno, sempre i 2000 “finishers”.

Spostatasi ormai da 3 anni dai Giardini Margherita, in centro a Bologna, al futurshow di Casalecchio, dinnanzi al nuovo palazzetto dello sport, ora denominato “Unipol Arena”, la DIECI COLLI mantiene quasi inalterate le sue caratteristiche di gara veloce, ma selettiva, proponendo 2 percorsi, diversi, ma entrambi estremamente impegnativi. Un lungo di 156 km con oltre 2500 mt di dislivello, ed un corto di 84 km con un dislivello di circa 1250 mt.

Partenza, quindi, alle 8.00 in punto, per oltre 2000 granfondisti, che da Casalecchio si dirigevano verso l’Appennino Bolognese, rimanendo in costa, ad oltre 900 mt di altitudine, per quasi tutto il percorso, alternando 10 severe salite nel lungo e la metà nel percorso corto, rimanendo, dicevamo, immersi nel verde del nostro Appennino, così bello ed affascinante da non fare rimpiangere le ben più alte ed imponenti vette dolomitiche.

Bivio tra i 2 percorsi al 43 km, dopo aver affrontato la prima ed importante asperità, sede della “Cronoscalata” di giornata, Ca’ Bortolami.

I nostri 3 atleti hanno affrontato la gara con spirito, l’uno diverso dall’altro: Roberi, per proseguire la sua marcia di avvicinamento ai prossimi appuntamenti, leggi “NOVE COLLI”, sfruttando questi chilometri come ottimo banco di prova, non avendo ulteriore tempo per allenarsi, Ferretti, per farsi la sua piacevole sgambata, ed aggiornare il suo lungo palmares, con l’ennesima importante presenza, mentre Camorani, per farsi una pesante e robusta giornata di allenamento, inanellando l’ultimo percorso lungo, prima delle fatiche delle prossime gran fondo di maggio e giugno, tutte su percorsi medi, ma tutte da condurre con il massimo impegno e con la massima performance possibile.

Roberi conclude la sua fatica, nel “Corto” con un onorevole 468° assoluto e 88° di categoria all’elevata media dei 28,5 km/orari, e questo la dice lunga, sulla velocità del percorso breve, mentre Ferretti, sempre nel breve, chiude in gruppo con un ottimo 34° di categoria.

Diverso il discorso per Camorani: lanciatosi a ventre piatto, per raggiungere i suoi amici della ASD Nuovo Parco dei Ciliegi, e partito dall’ultima fila, visto l’alto pettorale, conclude la sua cronoscalata con un 163° di categoria su quasi 600 partecipanti, per poi fermarsi, una volta ottenuto l’obiettivo di accodarsi agli amici bolognesi, terminando l’allenamento in 6 ore e 25 minuti (real time che la WINNING TIME non pubblica mai), migliore a quello dello scorso anno di 5 minuti. Una buona prova, tenuto conto delle premesse.

Complimenti a tutti, ed alla prossima……….

Classifica DIECI COLLI CORTO

Classifica DIECI COLLI CRONOSCALATA

Classifica DIECI COLLI LUNGO

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi