Zecchini_arrivo
IL RUGGITO DEL TEAM BARBA SULLE SPONDE DELL’ENZA
Un sole ancora caldo ha accolto domenica 22 settembre oltre 150 ragazzi iscritti al 3° Trofeo “Città di Canossa”, ben organizzato dalla Canossa Ciclismo, con premi per tutti i ragazzi ed un servizio d’ordine degno di manifestazioni di categoria superiore. Molto selettivo il circuito di quasi 1 km approntato nella primissima periferia del paese matildico, con una salita estremamente impegnativa che ha favorito una grandissima selezione in tutte le categorie. Come spesso succede quando i percorsi sono duri, gli atleti del Team Barba-Cooperatori hanno dato il meglio, offrendo una prestazione di livello eccelso e mostrando una compattezza di squadra assolutamente invidiabile; i ragazzi del “Guru di Cannara” hanno conquistato il podio in tutte le gare, oltre a due vittorie individuali che hanno impreziosito la giornata e consentito alla squadra reggiana di far riecheggiare il proprio ruggito in tutta la val d’Enza, sopravanzando una mai doma Reggiolese. Vittoria e terzo posto nei G1F per Linda Ferrari e Laura Boccazzi, mentre nei G2F sul secondo gradino è salita Martina Colombaccio; 5° posto invece fra i maschi per Edoardo Calio. I G3 si sono conclusi, dopo una gara molto tattica, con una volata a due che ha visto Elia Ori conquistare il posto d’onore sopravanzato dall’eterno rivale reggiolese Trentini, mentre nei G4 l’atleta locale Isabelle Fantini ha dettato ancora una volta la sua legge trionfando fra le ragazze, mentre i maschi hanno visto Costa Pellicciari (Reggiolese) liberarsi dalla morsa del Team Barba che con Biagini, Terzi e Catellani ha conquistato le piazze d’onore. Grande battaglia senza esclusione di colpi nei G5, dove si sono affrontate due coppie di atleti che hanno preso il largo appena dopo il via; dopo innumerevoli tentativi di risolvere la questione in anticipo, alla fine è stato Capanni (Cavriago) ad alzare le mani sul traguardo precedendo il compagno di squadra Crivaro e la coppia del Team Barba Artoni, in grande crescita, e Colombaccio. L’ultima gara, quella dei G6, è stata una cavalcata trionfale e solitaria per Simone Zecchini (Team Barba) che dopo tre giri ha salutato tutti affrontando i 15 giri che lo separavano dal traguardo con una sfrontatezza che alla fine è stata premiata dalla vittoria; l’arrivo a mani alzate è stato salutato da un’autentica ovazione del pubblico. Quarta piazza finale per Giacomo Gelati (Strucchi), che ha protetto magistralmente il compagno di allenamenti, davanti a Giacomo Amari (Reggiolese) e Stefano Cavallaro (Cavriago), che hanno dimostrato come il ciclismo giovanile reggiano goda di ottima salute e buone prospettive per l’anno venturo. Nelle foto: l’arrivo di Simone Zecchini e il podio della cat. G6
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi