Amatori – 18 Maggio

GF NOVE COLLI – CESENATICO

Non è più da tempo un “must” della Cooperatori, non essendo più prevista da anni nel consueto programma dell’attività sociale, ma come ogni anno uno sparuto manipolo di eroi cerca conferme e risultati in lungo ed in largo per i colli romagnoli resi famosissimi dalla celeberrima Granfondo, giunta ormai alla sua 44° edizione. Chi non ha mai sentito parlare del Polenta, di Pieve di Rivoschio, il Ciola, il Tiffi, il Gorolo ed il temibilissimo Barbotto, il 4° colle, reso famoso anche dal passaggio del giro d’Italia, con quell’ultimo interminabile chilometro al 18%.

Logo_Gtech_grande

Ed è così che anche quest’anno 10 dei nostri atleti hanno cominciato la loro avventura già dal novembre scorso con quell’iscrizione fatta in pochi attimi e bruciata nello spazio di poche ore.

12.000 iscritti ogni anno tra coloro che si iscrivono a novembre e coloro che prendono il pacchetto hotel.

Ma veniamo ai nostri: in 10 dicevamo, Diego Roberi, Francesco Pasqua, Igor Camellini, Stefano Ganassi, Roberto Camorani, che si cimenteranno nel corto, Mario Peri, e come se no, Stefano Mercati, Stefano Guerrieri, Andrea Corradi, Pietro Orrini nel lungo.

Fatta eccezione per Ganassi, Peri e Mercati, che coglievano l’occasione per un ulteriore passo di avvicinamento alla loro Parigi-Roubaix, alla quale li aspettiamo al varco (ricordiamo a tutti di segnarsi la data del 8 giugno), gli altri erano presenti chi per proprie conferme e ambizioni di classifica, chi per allenarsi a prossime avventure, tutti però indistintamente affascinati dalla Romagna e dalla sua accoglienza.

2 dicevamo i percorsi, classici, immutabili nonostante gli anni che passano, con i loro punti di riferimento, i loro tempi. Perché diciamolo la Nove Colli è una lunga cronometro, dove ognuno cerca di migliorare il suo tempo, per mantenere la griglia o per un glorioso balzo in avanti.

131 km con 4 colli, il corto ed i suoi 2000 mt di dislivello effettivi, 205 km il lungo con 3800 mt di dislivello. Oltre 6000 finishers nel corto e oltre i 4000 nel lungo.

I nostri hanno tutti ben figurato. Nel corto, Pasqua coglie il tempo che lo colloca come leader nella speciale classifica dei Cooperatori.

Subito dietro Camorani a 4 minuti. Un Camorani da record: seppur in non perfette condizioni (bronchite e caduta una settimana fa) migliora il suo tempo assoluto di oltre 1 minuto, migliore prestazione personale sul Barbotto e quindi la conferma della griglia (blu). Ben pilotato dal fedele compagno ed amico Mario Peri, arriva in carrozza a Bertinoro ed attacca salita dopo salita, migliorando sulla prestazione dello scorso anno di ben 6 minuti. Ormai la forma per i prossimi impegni di giugno è a punto.

Ganassi di poco dietro a Roberto coglie l’opportunità per un ulteriore avvicinamento alla “Roubaix” con una gara attenta e senza apparente fatica. Complimenti Stefano. Immarcescibile.

Roberi, in non perfette condizioni, pedala da “cicloturista”, godendosi appieno il percorso e giungendo solo 25’ più tardi. Forza Diego, ti aspettiamo ai prossimi impegni.

Ultimo, ma solo in ordine di tempo, non per l’impegno, il nostro Igor Camellini, non al top, ma sempre puntuale e disposto al sacrificio.

Sacrificio che invece, per dovere morale, anima sempre il nostro Mario Peri, che rinuncia alla griglia blu per il prossimo anno, così ben ottenuta nella scorsa edizione, giungendo con un tempo di tutto rispetto (3 ore 30 minuti) al bivio tra i 2 percorsi, attende il compagno di avventura della “Roubaix”, Stefano Mercati, e percorre insieme a lui, i restanti 100 km ed i 5 colli successivi, per arrivare al traguardo insieme.

Discorso particolare va invece fatto per i nostri miglior portacolori. Guerrieri, Corradi e Orrini erano scesi a Cesenatico con ben altre ambizioni e propositi “bellicosi”. Infatti, tutti e 3 i nostri ragazzi colgono risultati di estremo prestigio mettendo l’accento e l’attenzione su prestazioni che definiremmo superlative. Stefano Guerrieri giunge addirittura 138° assoluto con un media superiore ai 31 km/orari, mentre sia Corradi che Orrini terminano la loro fatica in poco più di 7 ore e 30 minuti, giungono l’uno dall’altro a 1 minuto e si meritano, per l’anno prossimo l’inserimento in griglia rossa.

Bravi ragazzi!!

A tutti al fine un sontuoso pasta party.

A voi le classifiche……………..

Classifica_Nove Colli – 200 km Classifica_Nove Colli – 130 km

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi