26/4/2015 – GF FI’ZI:K

DOPO ORRINI ANCHE VIVIANA PARMEGGIANI COGLIE IL SUO PRIMO SUCCESSO

Magari non sarà la prima di una lunga serie, ma anche la nostra Viviana Parmeggiani coglie il primo successo della sua pur breve carriera e si toglie la grande soddisfazione di centrare un primo posto di categoria alla GF Fi’zi:k di Marostica.

logo Idrostar tricolore

Mentre la gran parte dei nostri granfondisti era alla GF dei tre laghi, la coppia volante Parmeggiani – Camorani ieri era impegnata nella sua prima uscita ufficiale d’insieme, alla granfondo valida come seconda prova del circuito Alé Challenge. Viviana, infatti, per sfruttare la griglia di merito, raggiunta con il piazzamento nel Nobili dello scorso anno, ha optato per questo circuito privilegiandolo alla Coppa Lombardia e decidendo in tal senso anche per il marito/gregario Roberto Camorani, che per il primo anno da quando si è iscritto alla Cooperatori non ha potuto dare il suo contributo alla squadra.

Dicevamo quindi, Viviana alla sua prima uscita ufficiale della stagione. Dopo il forfait dato alla GF Le vie del sale di Cervia, responsabile una fastidiosa bronchite, e dopo l’assaggio di percorsi impegnativi alla GF cicloturistica Mareterra di Bellaria, Viviana saliva a Marostica con propositi bellicosi, seppur in non ancora in perfette condizioni fisiche.

Da quest’anno 3 i percorsi proposti: oltre ai classici lungo e medio, che recitavano ciascuno 160 km per 3200 mt di dislivello e 110 km per 2100 mt, anche un corto di 55 km per 1340 mt di dislivello. Tre percorsi tutti impegnativi, i primi due validi per le classifiche di circuito, il terzo esclusivamente per il brevetto. In comune i primi 2 presentavano le salite di Salcedo ed il transito sull’Altopiano di Asiago, con un passaggio sulla Verenetta a quasi 1500 mt di quota. Il lungo, dopo la veloce discesa dall’Altopiano ripresentava la salita di Salcedo e successivamente quella del Monte Corno, mentre il medio si dirigeva verso il traguardo di Marostica.

Non meno semplice, non tragga in inganno il chilometraggio, il percorso corto per un dislivello altimetrico di tutto rispetto, concentrato nei primi 38 km e con un ascesa, dopo la salita di Salcedo comune a tutti i percorsi, ai 1000 mt di quota di Conco. Per l’ennesima volta l’organizzazione si caratterizza per un’allergia ai numeri fornendo altimetrie, quote e chilometraggio del corto non proprio corretti. Al termine saranno, infatti, 64 km per 1480 mt di dislivello.

Ma torniamo a noi: memore della tremenda giornata passata dai compagni di squadra lo scorso anno sull’Altopiano di Asiago e preoccupata dal meteo incerto, Viviana optava per il percorso corto. Partenza del fido gregario-marito Roberto in ricorsa, per raggiungere Viviana, partita in griglia di merito e già ben posizionata, ai piedi delle prime irte. Dopodiché, Viviana conduceva una gara accorta nella gestione delle forze, ma sempre protesa a dare il massimo lungo l’interminabile salita a Conco, raramente con pendenze cattive, ma con costanza intorno al 5/6%. Lungo la salita, Viviana ingaggiava un lungo duello con la rappresentante della Cassinis, duello che la vedeva vincente nella conduzione della discesa a Marostica e del breve tratto in pianura, ben scortata dal fido Roberto. Al termine, quindi, un esaltante 6° posto assoluto, a soli 6 minuti dalla 5° classificata – ricordiamo infatti che venivano premiate le prime 5 assolute – ed un meritatissimo quanto brillante 1° posto di categoria con quasi 2 minuti di vantaggio sulla seconda. 11° di categoria Roberto, oltremodo felice per il traguardo raggiunto dalla moglie dopo solo 3 anni di competizioni.

Chissà……..chi ben comincia……..

_classifica_GF FIZIK – CORTO

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi