OTTIMA PRESTAZIONE PER IL NOSTRO MATTIA CERBO CHE COGLIE IN QUEL DI VERONA UN PREGEVOLE 105° ASSOLUTO E 18° DI CATEGORIA DAVANTI AL RIVALE NICOLO’ MERICI, IN LOTTA PER IL PODIO NEL GIRO DELLE REGIONI.
Albinea_Canali_Logo
Dicevamo delle tante granfondo celebratesi nel corso del secondo week
end di giugno, ed infatti, MATTIA opta quella veronese, abbandonando
quella di casa, con il solo scopo di completare il suo primo circuito e
di cogliere anche il primo podio in carriera, ovviamente parliamo del
GIRO DELLE REGIONI.

Dopo diverse edizioni con sede a Rivalta di Brentino Belluno, sempre nel
veronese, la granfondo intitolata al Cannibale e da quest’anno al main
sponsor, si trasferisce appunto nella città di Romeo e Giuletta e della
famosissima Arena.

Due percorsi: un lungo di 139 km con 2500 mt di dislivello ed una medio
fondo di 85 km con un dislivello di 1250 mt. Tre salite per il lungo e
la celebre cronoscalata del “Cannibale”, 9,5 km di lunghezza con un
dislivello di 592 mt, che nei primi 7 km riserva pendenze dall’8% al 12%
con punte del 15%, due salite per il medio.

Dopo l’abbandono alla partenza nella granfondo Whysport di Valdagno, si
rendeva assolutamente necessario per il nostro CERBO partecipare alla
ALÉ LA MERCKX, per concludere il circuito e difendere il 3° POSTO
nella propria categoria e lottare per il secondo posto contro
l’avversario amico NICOLO’ MERICI.

Obiettivo raggiunto almeno in parte, possiamo dire. MATTIA, infatti,
controlla Nicolò per gran parte della gara e lo stacca nell’ultima
salita, DISTANZIANDOLO ALL’ARRIVO DI 5 MINUTI E 20 SECONDI. Questo
risultato gli vale come dicevamo “solo” il 3° POSTO DI CATEGORIA NEL
GIRO DELLE REGIONI, complice un meccanismo perverso che premia Nicolò
nonostante gli stessi punti finali nella classifica generale.

Complimenti comunque a MATTIA per i miglioramenti e per i risultati
conseguiti in questi primi mesi dell’anno, assolutamente un viatico
importante per il proseguo della sua carriera.

A voi la classifica…….

Facebook

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi