Gara sociale ciclocross

A dire il vero poteva cominciare meglio…all’apertura dei cancelli della sede lo spettacolo che si è presentato agli occhi dei primi Cooperatori che hanno varcato la soglia era sconfortante: decine e decine di metri di fettuccia strappati, tanto da rendere impraticabile il percorso di gara che il giorno prima Livio e i suoi scudieri avevano preparato con tanto amore. Dei vandali ovviamente nessuna traccia.

LE FOTO

Consorzio Vini Reggiani_2

Un Cooperatore però non si arrende mai, e un manipolo di volenterosi ha iniziato pazientemente a ritessere la tela…alle 9,30 era tutto come prima e la gara era salva.
Il via alle 10 in punto,sotto gli occhi inflessibili del Collegio di Giuria (Old Aguzzoli, Nuvola, Vanni, Loriano e Barba) con CoopSky (Cristina col suo smartphone) pronta a immortalare le imprese degli indomiti eroi che si sono sfidati senza esclusione di colpi.
Tincani (detto Talento, ma forse è meglio Lamento!!!) con una partenza degna di altri palcoscenici, metteva subito in chiaro le cose, seguito da Guerrieri (entrambi su MTB), Giaroli ed Aguzzoli, col gruppo allungato in fila indiana.
Neppure il tempo di arrivare alla sabbia che Simone Zecchini, presente nella categoria “Giovani” per una sgambata, faceva capire a tutti la differenza fra promesse del ciclismo ed anziani volonterosi, i soli Tincani e Giaroli cercavano di tenere il passo ma … impresa vana …lo avremmo visto solo al traguardo.
Nel frattempo continuava la lotta per un posto al sole, con Old Zecchini che risaliva dalle retrovie e, trascinandosi Bartoli e Panarari, andava ad agganciare Aguzzoli e poi un Guerrieri penalizzato dal mezzo meccanico che comunque manteneva un margine di sicurezza su Corradi.
Nel frattempo Cavandoli e Bertolini J lottavano per la piazza d’onore in G1, mentre Panarari riusciva a mettere al sicuro il podio in G3 nonostante gli sforzi di Maccari e della coppia bagnolese Caroli-Ganassi
Mentre le posizioni in testa si cristallizzavano, Zecchini Junior , Tincani Rossano e “capitan Giaroli” a circa un minuto uno dall’altro, rimaneva solo la lotta per il 4° posto, dove Aguzzoli aveva la meglio negli ultimi metri precedendo Bartoli e Old Zecchini; la battaglia per la cat. G4 vedeva vittorioso Valla su Panini ed un indomito Old “Pisolo” Bertolini su destriero parecchio scivoloso; apprezzabile lo sforzo di Burani che crollava al suolo vittima di strale divino a poco dalla meta…EROICO!
Al termine dei circa 45 minuti di gara docce e lavaggio bici, con un Pisolo in grande spolvero…se non fosse già dipendente INPS potrebbe avere un futuro in autolavaggio.
Plauso per Catellani, LeRose e Redeghieri, giunti in ordine inverso in coda al gruppone dopo aver morsicato il manubrio…BRAVI!
E’ mancato il Pink Team, ma siamo sicuri che alla prossima occasione si presenteranno col coltello fra i denti.
Il pranzo, preparato con amore di mamma dalle nostre infaticabili Cheerleader Jole, Rosy e Vasco (!), ha visto al traguardo oltre 30 vincitori…a tavola si sono dimostrati più veloci che in bici.

Ma chi ha vinto?

Assoluta: Zecchini J – Tincani – Giaroli

G1: Aguzzoli J – Cavandoli – Bertolini J
G2: Tincani – Old Zecchini – Guerrieri – Corradi
G3: Giaroli – Bartoli – Panarari – Maccari – Caroli – Ganassi – LeRose
G4: Valla – Panini – Old Bertolini – Burani – Redeghieri – Catellani

Facebook

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi