whatsapp-image-2016-12-06-at-13-13-22

8^ PROVA TROFEO MODENESE CICLOCROSS – UISP

AVIS SAN CESARIO

NE RESTERA’ SOLO UNO ….. IL CAPITANO.

conad

Da quest’anno i ragazzi del San Cesario, notoriamente organizzatori di una delle piu’ belle prove del calendario si possono fregiare ora di un circuito permanente di CX e MTB con annesso tracciato per BMX, al colpo d’occhio sembrava una prova di Mondiale, come dire tanta tanta roba.
Questa volta però e a parere di molti debbo fare un’ appunto : le troppe curve a ritornare o a chiudere, come dir si voglia, nel pratone hanno rovinato un po’ il piacere di guida soprattutto per quanto riguarda il ciclocross.

In piu’ le condizioni meteo favorevoli ad inizio settimana son cambiate già da venerdì con innalzamento di temperatura, poi la nebbia e la pioggerella di sabato sera/notte hanno guastato la festa, il pratone è diventato un campo saponato e tutte quelle curve sono diventate un disastro penalizzando la bellezza del tracciato, peccato perché salitelle, ponti, sottopassi ed alcune modificheaggiunte quest’anno sembravano proprio la ciliegina sulla torta.

Oggi dei 4 assi è presente ai nastri solo l’asso di cuori (“capitan Giaroli”), il fido Zecchini ha preferito dare giustamente supporto morale e manuale al rampollo di casa e detentore della classifica provvisoria del Challange Regionale FCI Cx impegnato nella prova di Campionato Regionale FCI in quel di San Michele dei Mucchietti (Sassuolo), Ansaloni dopo aver testato il percorso di gara il sabato pomeriggio ha preferito presentarsi sano ed integro al Pranzo Sociale dando forfait, Aguzzoli infine dopo aver chiesto il nullaosta ha optato anche lui per la prova di Federazione riservata agli Amatori sempre a San Michele dei Mucchietti.

Ma veniamo agli unici tratti salienti della gara, Giaroli come sempre presentatosi con gomme da asciutto ha dato bella dimostrazione di guida, ma soprattutto di misurazione del terreno, cadendo a piu’ riprese ( ha testato fisicamente tutti i tratti salienti del percorso: non avendo i puntali sottoscarpa è scivolato nel tratto da fare a piedi sulla salita in contropendenza rimanendo sotto la bici, è passato davanti ad avversari in discesa facendo arrivare prima il mezzo poi lui, è riuscito a non stare in piedi neanche in qualche curva sul pari) per finire con la divisa con una bella tinta unita color marrone arrivando stoicamente 9° di categoria, nono sì anche grazie ai ritiri di due forti antagonisti quali Gibertini e Mongardi.
Ma passiamo alla parte seria ed ai podi di giornata: vince l’assoluta e la categoria   G1 Balberini/BiciXTutti dopo uno splendido duello con Corradini/CicliPengo che cede il primato a lungo tenuto solo nel finale, poi piu’ staccato Rigoni/AlèCipollini; la G2 vede ai primi due posti i compagni di squadra dello SpillaTeam Montanari e Bardelli poi a seguire il buon Baschieri/GruppoBici in terza; nella G3 altro uomo Spilla sul gradino piu’ alto con Suardi, poi Tomesani/TeamBoomerang e Michelini/BiciXtutti; nei G4 Scarpetta/CicliPengo torna a vincere davanti ad un Croci/Ferrari tornato competitivo ed a Guarnieri/Rizzotto che sembra accusare il peso dei tanti titoli vinti e degli anni che passano.

8 Dicembre altro “must del CicloCross” a casa Montanari, non mancate qui all’azienda Agricola Momtanari vin brulè e tigelle scalderanno il fine gara di tutti i concorrenti.

Facebook

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi