IMG-20170319-WA0011

LOGO Lesi garden

Partenza con il botto quella di domenica. Alla prima uscita stagionale nella prima tappa del Giro delle Regioni il nostro squadrone, quest’anno veramente tale, centra l’obiettivo e coglie un secondo posto nella speciale classifica di società, in terra toscana. Impresa non da poco se consideriamo che al primo e al terzo posto si piazzano due team locali.

Come già avevamo avuto modo di anticipare nell’ultima assemblea dei soci, quest’anno intorno al capitano di lungo corso Marco Giaroli, e ai nuovi 3 moschettieri Camorani, Cerbo e Orrini si sono coalizzati un notevole numero di granfondisti vecchi e nuovi, ben 28 iscritti al Regioni e una nuova ventata di orgoglio e motivazioni che hanno portato nuovamente la nostra società a rinverdire i fasti di un tempo.

Tanti i giovani, tutti competitivi e per la prima volta in assoluto, un vero team rosa con 3 ragazze al via, Nicoletta Lezzi, Patti Parmeggiani e Annalisa Rinaldi, guidate e scortate nel vero senso della parola da abili veterani come Giaroli e Rossano Tincani.

Ma veniamo alla trasferta: organizzazione quasi perfetta quella di questa trasferta in Versilia. Dietro l’abile regia di Camorani e Orrini, capi gita, e il supporto e cesello di Capitan Giaroli e Mattia Cerbo, i nostri sono arrivati tra sabato e domenica a Lido di Camaiore, trovando tutto pronto per la gara, un’ottima sistemazione in hotel con una splendida cena il sabato sera, che ha una volta di più unito anime e cuori e domenica mattina tutti insieme in griglia dopo la rituale foto.

Della gara purtroppo poco da aggiungere. Mentre i nostri si stavano ben comportando, con in testa Magnani imprendibile, Cerbo all’inseguimento e Martinelli, Orrini, Bartoli e Guerrieri poco dietro, accadeva un fatto per dir poco insolito ma soprattutto spiacevole per ogni manifestazione sportiva.

Un cicloamatore non in gara veniva colpito da infarto. A nulla valevano gli sforzi del personale medico al seguito della gara. Giunto anche l’elisoccorso non si poteva che constatare il decesso dello sfortunato sportivo.

A questo punto l’organizzazione, di concerto con le forze dell’ordine, si vedeva costretta ad annullare la gara ed a far rientrare il gruppo degli oltre 1500 partecipanti così ricompattato, all’arrivo.

Gara dicevamo sospesa quando ci si trovava al 70 km del percorso. Segnaliamo comunque un percorso ben disegnato, impegnativo per il periodo, con 7 salite in successione sul medio e 9 sul lungo. Kilometraggi non estremi ma dislivelli già importanti.

Ricordiamo oltre ai già citati, ottime prestazioni di tutti, ovviamente al momento dell’interruzione, un buon esordio delle ragazze con in testa Nicoletta al debutto assoluto in un circuito e l’arrivo in parata di Annalisa e Patti scortate da Tincani, Fumarola, Panarari e Palmino Melone al debutto assoluto.

Per oggi, quindi, niente classifica ma tante foto a margine comunque di una bella trasferta in compagnia, conclusa a tavola imbandita ed un pasta party bagnato da qualche buona bottiglia di vino.

Facebook 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi