Cavezzo

“LO SPACCAGAMBE DAY” – 4^ PROVA – ORGANIZZA PEDALE CAVEZZO – CAVEZZO (MO)
Ieri è andata in “Onda” la quarta prova del Trofeo, in onda con la O maiuscola perché è stata piu’ una prova nautica somilgliante alla “Barcolada” di Trieste o piu’ propriamente ci pareva di essere in Piazza San Marco in questi giorni di acqua alta a Venezia, leggo ora che la Gazzetta di Modena riporta la chiusura nottetempo del ponte a Ponte Motta che dista poche centinaia di metri dal campo dove si è effettuata la gara. Incuranti del maltempo circa 130 “eroi” sono scesi qui a dar battaglia a colpi di “pinne”. Piu’ sfortunati sono stati i bikers, una cinquantina, che alle 9.00 sotto una pioggia battente si son misurati navigando nei buconi d’acqua e cercando di stare in piedi sulle viscide salitelle impossibili da affrontare stando in sella. Alle 10 l’ottantina di ciclocrossisti è stata graziata dalle inclemenze di Giove Pluvio ed è persino sbucato un bel sole ad allietare gli sfidanti, il percorso però è rimasto quello simile ai famosi Giochi Senza Frontiere di fanciullesca memoria dove Pancaldi e Olivieri con fischietto in bocca davano il via ai concorrenti che dovevano attraversare un percorso saponato e pieno di buche d’acqua cercando di stare miracolosamente in piedi. Solita partenza a categorie invertite con M4 primi a partire e le altre a seguire e per la gioia di tutti fango liquido a bizzeffe, unica consolazione è stata che entrando nei buconi d’acqua, in certi punti arrivava sopra in mozzi, si usciva con bicicletta e gomme pulite. La Gara ….. Giaroli primo dei nostri a partire ha cercato di annichilire gli avversari della sua con partenza bruciante facendosi mezzo giro in testa a condurre le danze ma presto le cinque serate di cene consecutive ed il rientro in nottata da Verona per le premiazioni Alè si son fatte sentire, le libagioni si sono accumulate nei muscoli delle gambe e nonostante il cervello cercasse di mandare impulsi queste si rifiutano di rispondere ai comandi, chiude con il peggior risultato stagionale in 5^ posizione nella sua M7/M8 vinta dal reduce dell’ Europeo di Silvelle Mongardi/SpillaTeam. Bene invece Sandro Spaggiari che negli M6 conferma il 4° posto di Corlo, lo aspettiamo speranzosi di vederlo sul podio alla nostra di domenica prossima. Negli M5 Tomesani/TeamBoomerang dimostra di essere nuotatore di razza e facendo impallidire con una prestazione “monstre” anche l’olimpionico Michael Phelps sbaraglia la concorrenza della sua, nota di demerito sul diario invece per Marzio Zecchini che per paura di bagnarsi i piedini diserta la prova … “stia punito” ! la punizione da scontare verrà sancita dai compagni prossimamente. La M4 è vinta dal forte Bardelli/SpillaTeam che a differenza delle “famose oche nel pantano” è andato come un razzo vincendo anche l’assoluta … da paura … vero Off-Shore”. Nella M3 vince il reggiano Corradini/CicliPengo ma anche i nostri non male, in primis “Max” Cavatorti che entra un’altra volta nei dieci centrando per la seconda volta la 10^ piazza reclamando un body, se ben si dovesse comportare anche alla nostra penso proprio dovremmo concederglielo, appenda dietro di lui in 11^ il debuttante Diego Cuccolini che ogni tanto tradisce l’amore per la sua disciplina , il Triathlon, provando nuovi cimenti e debbo dire niente male visto che montava rapporti non troppo consoni per quanto c’era da affrontare oggi … bravo bravo, a punti anche Marco Aguzzoli in 14^ che ha messo al frusta anche il nostro Super D.S. e papà Wilson alla puli-vapor in zona cambio, oggi non ce n’era proprio bisogno ma evidentemente il buon Wilson doveva far allenamento. Le categorie M2 e All/Elite/M1 sono andate a Ruggero Libero/Team? e a Andrea Orsi/TeamSto-Metro.
Ragazzi/e Cooperatori ricordatevi che Domenica 24 giorno del nostro Patrono San Prospero, organizziamo la nostra prova alla Pista Cimurri in sede, serve gente di servizio e la immancabile clack sugli spalti, vi aspetto numerosi.

Sandro

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi