San Martino in Rio lezione del comandante Buglarini

BELIAEVA E SORVILLO I TESTIMONIAL DELL’HANDBIKERS. IN CATTEDRA ANCHE IL DOTT.GUIDETTI E L’EX COMANDANTE BULGARINI

100 STUDENTI A SAN MARTINO IN RIO AL VIA DEL PROGETTO PEDALA IN SICUREZZA 2019/2020.

PRIMO GIORNO DI LEZIONE CON HANDBIKERS, EDUCAZIONE STRADALE E SCIENZE DEL CORPO UMANO

Ma perché il cervello mi fa andare dove sto guardando ? devo fermarmi anche con il semaforo giallo ? posso andare in biciletta con le cuffie ? come si fa in Handbike a cambiare marcia senza l’uso delle mani ? queste sono solo alcune delle tante domande che gli studenti di quinta elementare dell’istituto comprensivo Edmondo De Amicis di San Martino in Rio hanno rivolto ai docenti del Progetto Pedala in Sicurezza che ha iniziato il proprio tour dell’anno scolastico 2019/20 dalla Sala d’Aragona nella Rocca Estense. Il progetto patrocinato da Regione Emilia Romagna e da diversi comuni della provincia di Reggio Emilia, fra Novembre e Maggio coinvolgerà circa 1000 studenti di scuola primaria e secondaria e si svilupperà in due moduli, uno dei quali in aula ed uno presso la Pista di avviamento al ciclismo della ASD Cooperatori. Nel modulo teorico agli studenti vengono impartite nozioni di educazione stradale e di scienze del corpo umano con temi finalizzati all’attenzione alla guida della bicicletta per limitare al massimo le distrazioni, per conoscere e prevenire i pericoli della strada. L’incontro di San Martino in Rio si è aperto con le testimonianze di Natalia Beliaeva e di Claudio Sorvillo, handbikers della scuola per disabili della ASD Cooperatori. Con loro l’attenzione degli studenti si è subito focalizzata sulla devastanti conseguenze che può determinare nell’uomo un incidente stradale. Le lezioni di Renato Bulgarini, ex comandante della Polizia Stradale di Guastalla e del Dott. Giorgio Guidetti, presidente della Società Italiana di Vestibologia, hanno destato tanto interesse e coinvolto in modo interattivo gli studenti con nozioni, dati, simulazioni e quiz riferiti alla materia, nonché video di esperienze sportive di campioni di varie discipline. Le quattro classi coinvolte erano accompagnate dalle insegnanti Maria Messina, Giorgia Piccinini, Sandra Malagoli, Giovanna Nicolini, Angela Ghidoni, Cristina Orsini, Maura Miglio e Paola Lasagni. Per tutte loro il primo modulo del progetto ha introdotto argomenti da riprendere ed approfondire in classe nell’ambito del programma didattico.

All’incontro di San Martino in Rio è intervenuta anche Luisa Ferrari, Assessore allo Sport del Comune di San Martino in Rio. Il prossimo appuntamento del progetto “Pedala in Sicurezza” è fissato per lunedi 2 Dicembre a Reggio Emilia presso la sala convegni del Tecnopolo. In tale occasione saranno coinvolti gli studenti delle classi quinte elementari delle scuole reggiane Guglielmo Marconi e Carlo Collodi. Con l’edizione 2019/2020 il progetto si è arricchito della partnership del Parco Innovazione attraverso la quale gli studenti avranno modo di conoscere obiettivi e progetti rivolti al futuro della città che si stanno sviluppando nell’area delle ex reggiane. Il progetto è sostenuto da Fattoria Italia, Cirfood, Computer Service, Fisiokinè, Foodness, Cyclery e Parco Innovazione “Reggiane”.

Nelle foto alcune immagini dell’incontro di ieri a San Martino in Rio.

Natalia_Beliaeva_studenti_San_Martino Natalia_Beliaeva_a_San_Martino_in_Rio Luisa_Ferrari_Assessore Fanalino_posteriore_per_gli_studenti Dott_Guidetti_San_Martino_in_Rio Claudio_Sorvillo_Studenti_San_Martino

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi