CIAO GIORGIO, CI MANCHERAI TANTISSIMO

LA ASD COOPERATORI SI STRINGE ATTORNO ALLA FAMIGLIA DEL DOTT. GUIDETTI

PROTAGONISTA DEL PROGETTO PEDALA IN SICUREZZA E DI TANTE INIZIATIVE PER IL CICLISMO

OLTRE 2000 STUDENTI REGGIANI HANNO SEGUITO “CORPO E MENTE IN BICICLETTA”

Fra le vittime del covid ieri si è aggiunto il dott. Giorgio Guidetti, presidente della Società Italiana di Vestibologia, socio della ASD Cooperatori e responsabile medico scientifico del progetto Pedala in Sicurezza. Per tanti amici della ASD Cooperatori che hanno condiviso con lui attività ed esperienze è stato un colpo durissimo. Nello stringersi attorno alla famiglia di Giorgio e nell’estendere il triste annuncio alla compagine sociale, ne soffrono in particolar modo il presidente Valentino Iotti, il responsabile della Scuola Handbike William Bonvicini ed i soci Franco Castagnetti e Marco Brunale che hanno collaborato in modo molto stretto con l’amico Giorgio nell’attuazione di tanti progetti. Negli ultimi tre anni, unendo la grande passione per la bicicletta alla sua competenza professionale, il dott. Guidetti è stato protagonista di un intenso tour dell’Associazione nelle scuole primarie e secondarie della provincia di Reggio con le lezioni di “Corpo e Mente in Bicicletta”, affiancando oltre ai tecnici della Cooperatori anche gli amici dell’Osservatorio Provinciale della Sicurezza Stradale e dell’Associazione Paraplegici Reggio Emilia. Un tour che dopo due anni in presenza, scuola per scuola ed a volte classe per classe, con l’avvento del Covid si era trasformato in incontri in streaming con nuove modalità di approccio per catturare anche a distanza l’attenzione degli studenti. Gli ultimi collegamenti on line del progetto “Pedala in Sicurezza” dal Parco Innovazione di Reggio con il dott. Guidetti in cattedra per 160 studenti di Reggio Emilia, Castelnovo ne’ Monti e Felina si sono svolti nel dicembre scorso.

Nelle tante ore di lezione, spesso arricchite da nuovi particolari e da contenuti ritenuti più efficaci con il desiderio di migliorare il messaggio, insieme alla Cooperatori, il dott. Guidetti ha incontrato e spiegato ad oltre 2000 giovani i segreti del corpo umano quando sale su una bicicletta, quando affronta il contesto della strada, quando la disattenzione può diventare un pericolo oppure quando la concentrazione sull’obiettivo può aiutare a migliorare una performance o una persona. Visto da un lato più scientifico il suo metodo è diventato per sportivi di varie specialità del ciclismo e di altre discipline un training per migliorare una prestazione o per trovare più sicurezza in se stessi.  

Il suo entusiasmo nell’approccio agli studenti ed agli sportivi era travolgente, la sua capacità di comunicare era molto efficace non solo per favorire l’apprendimento della lezione, ma nella scuola anche per lasciare una traccia a successivi approfondimenti dei docenti nelle materie scientifiche del programma didattico legate al corpo umano. ( 2019/11/21 scuola Pedala_Sicurezza )

Insieme alla ASD Cooperatori vogliamo ricordare il dott. Guidetti anche in alcuni dei più significativi eventi degli ultimi anni sempre progettati e meticolosamente preparati anche grazie ai suoi suggerimenti ed alla sua perseveranza: nel Maggio 2019 il convegno al Tecnopolo “Pedalando nel Futuro” ( 2019/05/23/pedalando-nel-futuro/ ), nel Novembre 2019 la presentazione dei progetti “Visual Exploration Training” (realizzato insieme all’ing. Maurizio Manfredi) e “Sicurezza e Performance in Bicicletta” ai tecnici delle squadre nazionali di ciclismo ed ai massimi vertici di UCI e UEC riuniti presso la sede della ASD Cooperatori ( 2019/11/27/i-vertici-del-ciclismo-alla-cooperatori/ ). Progetti per i quali Giorgio aveva adattato alla bicicletta le sue precedenti esperienze vissute nel motociclismo con la Ducati Academy e nell’Automobilismo con la Ferrari Driver Academy. Con l’aiuto di Chicco Salimbeni, in veste di regista, e con il contributo della ASD  Cooperatori, le discese dal Castello di Canossa a Ciano d’Enza e dello Sparavalle a Castelnovo ne’ Monti erano di fatto diventate laboratorio virtuale per i test dell’attenzione alla guida di tanti professionisti della bicicletta ( sicurezza-under-23-e-professionisti-del-ciclismo/ ). Test e training che vennero somministrati fra Gennaio e Febbraio 2020 dal dott. Guidetti anche alla Nazionale di Ciclismo su Pista di Edoardo Salvoldi con le azzurre Letizia Paternoster, Elisa Balsamo, Martina Alzani, Martina Fidanza e Vittoria Guazzini in preparazione ai mondiali di Berlino.

Nel 2020 è poi arrivata la pubblicazione del libro “Sicurezza e Perfomance in Bicicletta”, arricchito dalle esperienze del progetto “Pedala in Sicurezza” e redatto insieme a Roberto Sgalla ed al CT della Nazionale Davide Cassani. L’opera fu presentata al Tecnopolo con la conduzione di Luca Gialanella della Gazzetta dello Sport durante un evento della ASD Cooperatori insieme agli autori, al presidente della Regione Stefano Bonaccini, al presidente Federale Renato Di Rocco, al direttore della protezione civile Angelo Borrelli, al direttore di Rai Sport Auro Bulbarelli, al Sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi ed al Campione del Volley Andrea Lucchetta. ( si_riparte_in_bicicletta ).

Anche i ragazzi della Scuola Handbike della ASD Cooperatori, capitanati dalla due volte maglia rosa del Giro d’Italia Natalia Beliaeva negli ultimi anni hanno fatto tesoro dei consigli di Giorgio per l’attenzione alla guida ed hanno partecipato alle sedute di test ed alle prove di abilità prima di seguire lo specifico training per loro personalizzato.

Proprio dai ragazzi dell’Handbike, che associano la scomparsa del dott. Guidetti ad un brutto sogno, si alza un coro di dolore: “ciao Giorgio, ti ricorderemo come sei sempre stato con Noi: sorridente, positivo, professionale e trascinatore”. A loro si uniscono il presidente e tutti i volontari della Cooperatori “ci mancherai tantissimo !”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi