PARTE DA REGGIO EMILIA IL GIRO D’ITALIA HANDBIKE 2021

PARTE DA REGGIO EMILIA IL GIRO D’ITALIA HANDBIKE 2021

DOMENICA 6 GIUGNO CIRCUITO CITTADINO CON PARTENZA ED ARRIVO IN PIAZZA DELLA VITTORIA

La TV Web 9MQ e vari canali social hanno ospitato questa mattina il live streaming della presentazione del Giro d’Italia Handbike 2021 che prenderà il via il Domenica 6 Giugno proprio con la Tappa di Reggio Emilia, organizzata dallo sportmaker nazionale SEO srl in collaborazione con la ASD Cooperatori e con il Comune di Reggio Emilia, Citta delle Persone e Città senza Barriere. Insieme a Sindaci ed Assessori di altre città sedi di tappa, alla presentazione è intervenuta Raffaella Curioni, Assessore allo Sport di Reggio Emilia, al quale è toccato il compito di aprire la serie di interventi delle amministrazioni pubbliche. “E’ una grande emozione apprendere che la Città del Tricolore sarà il luogo da dove ricomincerà il Giro d’Italia Handbike – ha detto Curioni – un evento questo rappresenta la ripartenza dello sport, ma anche la ripartenza delle città le cui comunità a causa della pandemia sono diventate sempre più fragili. Lo sport rappresenta un grande segnale di speranza e può essere d’esempio per aiutarci a costruire le comunità del futuro”. La Curioni ha ricordato l’attenzione ed i valori di Reggio Emilia quale città che lavora da sempre per essere accessibile e senza barriere ed ha espresso parole di elogio verso la ASD Cooperatori capace non solo di organizzare eventi, ma anche di essere da riferimento per una scuola di sport rivolta ai cittadini, ai giovani, alle persone fragili, al mondo dell’educazione, quindi all’intera comunità che ci circonda perfettamente allineata allo spirito del Piano Strategico dello Sport presentato nei giorni scorsi dall’amministrazione comunale.

L’intervento del cav. Andrea Leoni, patron del Giro, ha evidenziato le difficoltà che la terza ondata della pandemia ha determinato nella stesura del calendario delle tappe. Gli eventi di Bergamo e Montegrotto previsti per il 18 Aprile ed il 1 Maggio sono stati precauzionalmente annullati. Il Giro 2021 conta pertanto di prendere il via Domenica 6 Giugno sul circuito cittadino Reggio Emilia per concludersi Domenica 10 Ottobre con il gran finale ad Assisi. La seconda tappa, prevista per il 20 Giugno si svolgerà in territorio milanese, mentre il 18 Luglio la carovana farà tappa a Roccaraso. Le altre tappe (il programma originale ne prevedeva 7) sono in fase di definizione ed una di queste potrebbe trovare sede in altra località dell’Emilia Romagna.

Il Sindaco di Roccaraso Francesco Di Donato e l’Assessore allo Sport di Assisi Veronica Cavallucci hanno fatto da eco alle parole di Raffaella Curioni dedicate ai valori dello sport, portando testimonianza della grande soddisfazione registrata in occasione di precedenti eventi dedicati alle Handbike ed ospitati nei rispettivi comuni.

Alla presentazione in streaming sono stati chiamati ad intervenire anche diversi atleti che hanno vestito la maglia rosa nelle precedenti edizioni del Giro Handbike. Fra questi, in collegamento dalla sede della ASD Cooperatori, è intervenuta la scandianese Natalia Beliaeva, atleta che negli anni 2018 e 2019 si è aggiudicata la maglia rosa della categoria WH1. Natalia ha espresso vari ringraziamenti agli organizzatori del giro handike, al Team di volontari della Cooperatori che la aiuta, ma soprattutto ha evidenziato la grande necessità per i ragazzi in carrozzina di tornare a fare sport, non solo per la necessaria terapia fisica, ma anche per l’importante opportunità che lo sport offre di stare insieme, di condividere, di sentirsi protagonisti della propria vita.

Insieme a Natalia Beliaeva sono intervenuti gli handbikers, già vincitori del Giro d’Italia Handbike, Cristian Grignani, Francesco Perna, Omar Rizzato e Damiano Marini.

La presentazione si è conclusa con le parole di Fabio Pennella, presidente del Giro d’Italia Handbike, che ha sottolineato come in gara sia importante osservare gli atleti più forti, ma come sia ancora di più importante saper cogliere i miglioramenti che tutti gli handibikers dimostrano di aver raggiunto: “Quella del Giro ci piace definirla una grande famiglia che abbraccia tutti dal primo all’ultimo”.

Fra i tanti messaggi giunti in chat da ogni parte d’Italia durante la presentazione, è stato citato quello dell’atleta disabile Grazia Colosio di Iseo che ha evidenziato come sia bello vedere che le città che apriranno e chiuderanno il Giro d’Italia Handbike 2021 saranno proprio Reggio Emilia ed Assisi, ossia le uniche che nel 2020 hanno avuto il coraggio di ospitare in totale sicurezza competizioni riservate a disabili in Handbike. Nell’Ottobre 2020 la ASD Cooperatori organizzò una gara durante la “Settimana dello Sport in Pista”. 

LA TAPPA DI REGGIO EMILIA

A Reggio Emilia, domenica 6 Giugno 2021, gli handbikers del Giro d’Italia 2021 saranno impegnati su un circuito disegnato completamente in centro storico di poco più di 4 chilometri di lunghezza. Il regolamento della competizione prevede che per tutte le categorie la corsa abbia una durata di 1 ora più 1 giro, ossia allo scoccare dei 60 minuti di gara, al passaggio del primo concorrente sulla linea di arrivo partirà per tutti l’ultimo giro. Partenza ed arrivo della gara sono previsti in Piazza della Vittoria, luogo nel quale, visti i grandi spazi a disposizione saranno delimitate le aree riservate e poste in essere restrizioni e precauzioni previste dai protocolli federali covid per le gare a carattere nazionale. La partenza è prevista per le ore 11.00

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi